Sei qui: Home

BANDO FONDO ATTIVITA' PRODUTTIVE

AVVISO PUBBLICO

A FAVORE

DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ARTIGIANE E COMMERCIALI PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO IN DIPENDENZA DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Vista:

- la Determina  dell’Area Amministrativa n. 83 del 01/12/2020, avente ad oggetto: “Approvazione avviso pubblico a favore delle imprese artigiane e commerciali per la concessione di un contributo a fondo perduto.

ART.1 - OBIETTIVI E FINALITÀ

1.Il  presente  Avviso  è finalizzato  a sostenere le  imprese  artigianali e  commerciali, con sede operativa nel territorio del Comune di _Monte San  Giovanni in Sabina, appartenenti ai settori colpiti dall’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria “COVID-19”, mediante la concessione di un contributo a fondo perduto per sostenere le attività economiche nelle aree interne.

ART. 2 - DOTAZIONE FINANZIARIA

1. L'ammontare delle risorse destinate al finanziamento del presente Avviso è pari a € 20.499,00 per l’anno 2020 ed  € 13.666,00  per l’anno 2021 ed 13.666,00 per l’anno 2022.

2. La disponibilità complessiva di risorse finanziarie potrà essere incrementata qualora si rendano disponibili ulteriori risorse a seguito dell’adozione di successivi provvedimenti.

ART. 3 - SOGGETTI BENEFICIARI

1. Possono  presentare  la  domanda  di contributo le micro e piccole imprese artigiane e commerciali che:

- risultino attive e abbiano sede operativa nel Comune di Monte San Giovanni in Sabina;

- risultino iscritte nelle pertinenti sezioni del Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente;

2. Le domande potranno essere presentate direttamente dalle imprese interessate, tramite PEC, all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o consegna a mano direttamente  presso l’ufficio protocollo.

ART. 4 - CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ

1. Le Imprese interessate ovvero i loro legali rappresentanti, alla data di presentazione della domanda, debbono essere in possesso dei seguenti requisiti:

- trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di scioglimento o liquidazione e non essendo sottoposte a procedure di fallimento, liquidazione coatta amministrativa e amministrazione controllata;

- essere in regola con la normativa antimafia, in particolare attestare la insussistenza di cause di   divieto,   sospensione   o   decadenza   previste   dall’art.67 del   D.Lgs.6/9/2011   n.159 (Codice antimafia);

- non essere stato condannato con sentenza passata in giudicato, o non essere stato destinatario di decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale del legale rappresentante.

3. Ogni eventuale modifica o variazione dei requisiti, intervenuta dopo la presentazione dell’istanza , deve essere tempestivamente comunicata al RUP per le eventuali verifiche e valutazioni.

4. Qualora vengano riscontrate irregolarità, successivamente alla liquidazione del contributo e comunque entro sei mesi successivi alla sua liquidazione, si procederà alla revoca totale o parziale del contributo stesso.

ART. 5 – IMPORTO DEL CONTRIBUTO

Il contributo è concesso nella forma di un contributo a fondo perduto una  per spese sostenute dal 01/03/2020 al 30/11/2020 per:

  1. 1’adeguamento dell’impresa alle misure anti-contagio, di cui al “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro” del 24 aprile 2020;
  2. per spese di gestione dell’impresa;
  3. ristrutturazione, ammodernamento, ampliamento per innovazione di prodotto di prodotto e di processo, acquisto macchinari, impianti, arredi, attrezzature varie.


L’erogazione del contributo avverrà mediante rimborso diretto a presentazione fattura, nella misura  come sotto riportata relativamente alla tipologia di spesa:

1 = 50%  per   €.   200,00

2= 50%  per    €. 1.000,00

3= 50%  per    €. 2.500,00

Il totale del contributo erogabile non dovrà comunque superare l’importo complessivo di €.2.500,00

4. Qualora a seguito della ripartizione effettuata secondo le modalità di cui al punto precedente ovvero in fase di verifica documentale, si avranno somme residue a disposizione, le stesse verranno ripartite fra gli aventi diritto proporzionalmente al contributo assegnato alle ditte con il criterio di cui al punto 2.

5. Il presente contributo è cumulabile con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a    livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria da “COVID-19”, ivi comprese le indennità erogate dall’INPS ai sensi del D.L. 17 Marzo 2020, n. 18, e dell’Agenzia delle Entrate ai sensi del D.L. 28 ottobre 2020, n. 137 e, in analogia a queste ultime, non è soggetto a imposizione fiscale, salvo diversa previsione della legislazione statale in materia.

6. Per le annualità 2021/2022 verrà istituita una quota di riserva pari al 20% per la creazione di nuove   imprese artigianali e commerciali.

ART. 6 - GESTIONE DEL CONTRIBUTO

1. Gli adempimenti relativi all’istruttoria delle domande e all’erogazione del contributo una tantum, saranno curati direttamente dall’Amministrazione Comunale.

2. L’aiuto è concesso in modo automatico ai sensi dell'art. 4 del dlgs. 123/1998 tenendo conto degli elementi dichiarati mediante la modulistica di cui al successivo art. 8.

ART. 7 - MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDA

1. L’avviso     sarà     visionabile     sul     sito     del    Comune di Monte San Giovanni in Sabina,     al     link http://www.comune.montesangiovanniinsabina.ri.it/

2. Pena  l'esclusione,  le  domande  di  agevolazione  dovranno  essere  trasmesse via pec, all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

3. Sarà possibile presentare domanda entro le ore 12.00 del 11/12/2020

4. Il modulo di domanda, compilato tassativamente in ciascuna delle parti di cui si compone, deve essere firmato digitalmente, ai sensi del D. Lgs. n. 82 del 7 Marzo 2005 e s.m.i., dal legale rappresentante dell’impresa richiedente il contributo.

5. La domanda è resa nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 ed è soggetta alla responsabilità, anche penale, di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso in caso di dichiarazioni mendaci.

6. Alla domanda dovranno essere allegate le fatture quietanzate con pagamento tracciabile relativa alle spese sostenute. Solo a titolo esemplificativo e non esaustivo, le spese potranno riguardare:

a) Spese per adeguamento al “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro”:

  • Servizi di consulenza in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro
  • Aggiornamento DVR
  • Valutazione del rischio biologico (tra cui ricade il rischio da Covid-19)
  • Informazione datore di lavoro
  • Informazione lavoratori e utenti
  • Libretto formativo per i lavoratori
  • Materiale di informazione/formazione
  • Consulenza in merito alla costituzione del Comitato aziendale per Contrasto Covid-19
  • Acquisto DPI e altri dispositivi, come: DPI (mascherine, guanti, copriscarpe, occhiali protettivi, visiere protettive, visiera protettiva PET atossica); Termolaser (misuratore di temperatura); Prodotti igienizzanti; Segnaletica; Espositore con gel igienizzante e mascherine monouso; Schermi divisori di protezione; Sanificazione e igienizzazione professionale; ecc.

b) Spese di gestione dell’impresa:

  • Spese di gestione, luce-acqua-telefono,gas, affitto per il periodo MARZO/NOVEMBRE 2020 ;
  • Spese di ristrutturazione, ammodernamento, ampliamento per innovazione di prodotto e di processo;
  • Acquisto di macchinari, impianti, arredi, attrezzature, opere murarie e impiantistiche nella misura del 50% per un massimo di €. 2.500,00

7. Non potranno essere accolte le domande:

a) predisposte secondo modalità difformi e inviate al di fuori dei termini previsti dal presente Avviso;

b) predisposte in maniera incompleta e/o non conforme alle disposizioni di Legge e del presente Avviso e/o non sottoscritta dal legale rappresentante.

ART. 8 - PROVVEDIMENTO DI CONCESSIONE

1.Nel corso della fase istruttoria, il Comune di Monte San Giovanni in Sabina, procederà alla verifica circa la sussistenza dei requisiti soggettivi dichiarati, per il tramite di interrogazione telematica degli archivi camerali. Al fine di velocizzare le procedure di erogazione dei fondi stanziati, si riserva la possibilità di procedere alla liquidazione e pagamento dei contributi, previa formazione di appositi elenchi di beneficiari tempo per tempo ammessi.

2.A conclusione della fase istruttoria, il Comune di Monte San Giovanni in Sabina, comunica al beneficiario, a mezzo pec, l'ammissione ai benefici del bonus di cui al presente avviso, e, contestualmente, ne dispone l’immediata erogazione a mezzo di bonifico bancario sull’IBAN indicato in sede di presentazione della domanda.

L'importo come sopra determinato sarà liquidato a mezzo bonifico disposto esclusivamente sui conti correnti bancari o postali accesi presso Istituti di credito o presso Poste Italiane. Sono espressamente escluse forme di pagamento  diverse (carte di credito, carte prepagate).

3. Il Comune di Monte San Giovanni in Sabina , anche successivamente all’erogazione del bonus, si riserva di effettuare controlli a campione per verificare la veridicità delle dichiarazioni e delle informazioni rese in sede di presentazione della domanda.

4. Ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di pubblicazione dei dati dei beneficiari ai sensi degli artt. 26 e 27 del DLgs 33/2013 di cui al presente Avviso,  il Comune di Monte San Giovanni in Sabina, provvederà alla estrapolazione dei relativi elenchi per la trasmissione degli stessi al Responsabile della Trasparenza del Comune per la relativa pubblicazione su “Amministrazione Trasparente” secondo disposizione del Responsabile del Procedimento nel rispetto delle specifiche indicate all’art. 27 del medesimo Dlgs33/2013 ed apposita comunicazione

5.Le somme indebitamente percepite dovranno essere restituite maggiorate del tasso ufficiale di riferimento vigente alla data della concessione del bonus per il periodo intercorrente tra la data di erogazione del contribuito medesimo e quella di restituzione dello stesso.

ART.  9  –  INFORMAZIONI  SULL’AVVISO  PUBBLICO  E  ACCESSO  AGLI  ATTI  E MODALITÀ DI RICORSO

1. Con riferimento alle informazioni relative al presente avviso, alle modalità di presentazione della domanda di partecipazione, e all’erogazione del bonus, a partire dall’apertura e fino al giorno prima della chiusura dei termini, sarà possibile inviare faq e richieste di chiarimenti al recapito di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

2. L’impresa interessata può richiedere l’accesso ai documenti amministrativi ai sensi della Legge n. 241 del 7 agosto 1990 e ss.mm.ii., del D.P.R. n. 184/2006 e del Regolamento  per l’accesso agli atti amministrativi” e del D.lgs 14 marzo 2013, n. 33.

3. Avverso   i provvedimenti di erogazione dei contributi è ammesso :

a) istanze di riesame ai sensi della Legge 241/90;

b) ricorso giurisdizionale al Tribunale amministrativo regionale o, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, rispettivamente, entro sessanta e centoventi giorni dalla notifica.

ART. 10 - INFORMAZIONI E TRATTAMENTO DATI A TUTELA DELLA PRIVACY

1. Tutte le informazioni concernenti il presente Avviso pubblico e gli eventuali chiarimenti di carattere tecnico-amministrativo possono essere richieste all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

2. Il Comune di Comune di Monte San Giovanni in Sabina tratterà le informazioni relative alla procedura in oggetto unicamente al fine di gestire il presente avviso ed ogni altra attività strumentale al perseguimento delle proprie finalità istituzionali. Per il perseguimento delle predette finalità, l’amministrazione regionale raccoglie i dati personali dei partecipanti in archivi informatici e cartacei e li elabora secondo le modalità necessarie e, più in generale, il trattamento sarà realizzato per mezzo delle operazioni o complesso di operazioni indicate all’art. 4 par. 1, n. 2) del Regolamento UE n. 679/2016. I dati verranno conservati in una forma che consenta l’identificazione delle interessate per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati e, comunque, minimizzati in ottemperanza a quanto previsto dalle norme vigenti in materia. I predetti dati non saranno diffusi né saranno trasferiti all'esterno. Tutte le informazioni suddette potranno essere utilizzate da dipendenti del Comune di Comune di Monte San Giovanni in Sabina, che rivestono la qualifica di Responsabili o di Incaricati del trattamento, per il compimento delle operazioni connesse alle finalità del trattamento. L’amministrazione comunale potrà inoltre comunicare alcuni dei dati in suo possesso a Pubbliche Autorità, all'Amministrazione Finanziaria ed ogni altro soggetto abilitato alla richiesta per l'adempimento degli obblighi di legge. Tali Enti agiranno in qualità di distinti "Titolari" delle operazioni di trattamento. Il conferimento dei dati ha natura facoltativa, tuttavia, il rifiuto di fornire i dati richiesti dall’amministrazione regionale potrebbe determinare, a seconda dei casi, l'inammissibilità o l'esclusione della proponente dalla partecipazione all’Avviso.

3. Il Regolamento UE n. 679/2016 riconosce al titolare dei dati l'esercizio di alcuni diritti, tra cui:

- il diritto di accesso ai dati (art. 15 Regolamento (UE) 679/2016);

- il diritto di rettifica e/o cancellazione (diritto all’oblio) dei dati (artt. 16-17 Regolamento (UE) 679/2016);

- il diritto alla limitazione del trattamento (art. 18 Regolamento (UE) 679/2016);

- il diritto alla portabilità dei dati digitali (art. 20 Regolamento (UE) 679/2016);

- il diritto di opposizione al trattamento (art. 21 Regolamento (UE) 679/2016);

- il diritto di revoca del consenso al trattamento per i dati di cui all’art. 9 par. 1 (art. 13 co. 2, lett. c).

4. Il Titolare del trattamento è il Comune di Comune di Monte San Giovanni in Sabina. Il DPO (Data Protection Officer) è il Sig. Palotto Giuliano

5. Per l'esercizio dei diritti previsti agli artt. 13, 15-18, 20 e 21 del Regolamento UE n. 679/16, il titolare dei dati potrà rivolgersi in ogni momento al Titolare del trattamento per avere piena chiarezza sulle operazioni effettuate sui dati riferiti.

6. Il Comune di Comune di Monte San Giovanni in Sabina è autorizzato al trattamento dei dati relativamente ai procedimenti inerenti il presente Avviso.

Art. 11 CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA

Il presente Avviso non costituisce obbligazione per il Comune di Comune di Monte San Giovanni in Sabina che si riserva pertanto la facoltà, in qualsiasi fase del procedimento e per qualsiasi causa, di annullare lo stesso senza che ciò costituisca motivo di rivalsa a qualsiasi titolo da parte dei soggetti richiedenti.

In caso di mancata concessione del contributo, i soggetti richiedenti non hanno diritto al rimborso di alcun onere relativo alla presente procedura, comprese le spese vive.

Restano ferme le responsabilità civili, penali, amministrative e contabili dei soggetti destinatari ammessi al contributo.

Modulo Domanda

Bando Completo