Sei qui: Home La via del Tancia

La via del Tancia


Questa strada è stata per secoli un'importante via di comunicazione: nelI'VIII secolo, quando attraversava il territorio di cerniera tra il mondo longobardo (il ducato di Spoleto) e il mondo romano, e vi passavano mercanti e pellegrini; continuò ad esercitare la sua funzione di raccordo tra i due versanti dei Monti Sabini nel periodo dei castelli, e quando questi si spopolarono rimase un'importante direttrice commerciale, grazie al mercato che si svolgeva a Sant'Angelo. Proprio per la sua importanza Rieti cercò di assicurarsene il controllo comprando i castelli di Poggio Catino e di Catino nel 1478, ma dovette rivenderli l'anno seguente per difficoltà finanziarie.
Lungo la strada fu costruita nel XV secolo l'Osteria del Tancia, di cui sono visibili i resti, che rappresentò un punto di riferimento per tutti coloro che attraversavano i Monti Sabini fino al XX secolo, quando la sua funzione è venuta meno in seguito alle grandi trasformazioni delle vie e dei mezzi di comunicazione.