Sei qui: Home

Benvenuto nel sito Istituzionale del Comune di Monte San Giovanni in Sabina

SOGGIORNO MARINO ANNO 2022

 

 

APERTURA UFFICI

APERTURA STRAORDINARIA
DELL’UFFICIO ELETTORALE COMUNALE

 

10 Giugno 2022 dalle ore 08.00 alle ore 18.00

11 Giugno 2022 dalle ore 08.00 alle ore 18.00

12 Giugno 2022 dalle ore 07.00 alle ore 23.00

 

ORDINANZA N. 13 DEL 3 GIUGNO 2022

IL SINDACO

VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 270 del 15.05.2020 di approvazione del Piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi – periodo 2020-2022, ai sensi della L. 353/2000 e L.R. 28 ottobre 2002 n. 39, con il quale si stabilisce, fra l’altro che: dal 15 giugno al 30 settembre anno 2021 è dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi per tutte le aree boscate, cespugliate, arborate e a pascolo della Regione Lazio. Costituiscono periodi di allerta tutti i fine settimana nonché i festivi non domenicali compresi dall’inizio di maggio a fine ottobre.

AVVISA

Al fine di scongiurare lo sviluppo di incendi durante il periodo di grave pericolosità, dal 15 GIUGNO al 30 SETTEMBRE 2022,

E’ TASSATIVAMENTE VIETATO:

accendere fuochi di ogni genere;

  • far brillare mine o usare esplosivi;
  • usare apparecchi a fiamma od elettrici per tagliare metalli;
  • usare motori (fatta eccezione per quelli impiegati per eseguire i lavori forestali autorizzati e non in contrasto con le Prescrizioni di Massima e Polizia Forestale ed altre norme vigenti), fornelli o inceneritori che producano faville o brace;
  • fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio;
  • esercire attività pirotecnica, accendere fuochi d'artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e/o mongolfiere di carta meglio note come lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici;
  • transitare e/o sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all'interno di aree boscate fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti;
  • mantenere la vegetazione infestante e rifiuti facilmente infiammabili nelle aree esposte agli incendi, specialmente vicino ad abitazioni e fabbricati.

Copia integrale dell’ordinanza n. 13 sulla prevenzione degli incendi è consultabile presso l’ Albo Pretorio, il sito web istituzionale del Comune oppure presso gli uffici comunali.

IL SINDACO
(Geom. Salvatore Mei)

ORDINANZA

 

ORDINANZA N. 14 DEL 4 GIUGNO 2022

TAGLIO SIEPI E RAMI NELLE FASCE DI RISPETTO STRADALI MISURE DI SICUREZZA E INCOLUMITA’ PUBBLICA

 

IL SINDACO

Visto l’art. 29 del D.Lgs. 30/04/1992 n. 285 (Codice della Strada), il quale prevede che:

“I proprietari confinanti hanno l’obbligo di mantenere le siepi in modo da non restringere o danneggiare la strada e di tagliare i rami delle piante che si protendono oltre il confine stradale e che nascondono la segnaletica o che ne compromettono comunque la leggibilità dalla distanza e dalla angolazione necessarie. Qualora per effetto di intemperie o per qualsiasi altra causa vengano a cadere sul piano stradale alberi piantati in terreni laterali o ramaglie di qualsiasi specie e dimensioni,il proprietario di essi è tenuto a rimuoverli nel più breve tempo possibile”.

RAVVISATA pertanto la necessità di avere tutte le strade comunali di uso pubblico in condizioni di sicurezza

RITENUTO PERTANTO urgente richiedere ai privati proprietari dei suoli di provvedere al taglio delle siepi e rami delle piante e arbusti in genere che si protendono oltre i confini delle rispettive proprietà e comunque invadono fasce di rispetto stabilite dalle leggi e dai regolamenti per le diverse tipologie di infrastruttura ad uso pubblico e di pubblico servizio e transito

ORDINA

a tutti i Signori proprietari di terreni e/o aree confinanti con parcheggi pubblici o di uso pubblico, marciapiedi, piazze e strade pubbliche di provvedere entro il 15/06/2022

al TAGLIO DELLE SIEPI, ARBUSTI E RAMI DEGLI ALBERI CHE:

-invadono parcheggi pubblici o di uso pubblico,marciapiedi, piazze e strade pubbliche, con riferimento ai confini stradali così come definiti dal Nuovo Codice della Strada e citati in premessa, o che si trovano ad una quota inferiore a metri 5 dal piano viabile;- occultano la segnaletica stradale e l’illuminazione pubblica;

- creano problemi di visibilità alla circolazione stradale;

- non consentono il passaggio pedonale;

- arrecano ogni altro danno e/o pregiudizio a parcheggi pubblici o di uso pubblico, marciapiedi, piazze e strade pubbliche;

 

 
Altri articoli...
Pagina 2 di 57